La disartria è un disturbo del linguaggio di tipo motorio. I muscoli della bocca, del viso e del sistema respiratorio possono diventare deboli, muoversi lentamente, o non muoversi del tutto, dopo un ictus o un danno cerebrale (in caso, ad esempio, di Morbo di Parkinson, sclerosi multipla, SLA, tumori cerebellari). Il tipo e la gravità della disartria dipendono da quale area del sistema nervoso è stata danneggiata.

Una persona disartrica può manifestare uno dei seguenti sintomi, a seconda dell’estensione e della localizzazione del danno al sistema nervoso:

  • linguaggio farfugliato
  • tono di voce abbassato, fino a bisbigliare a malapena
  • linguaggio rallentato
  • linguaggio accelerato, con scarsa comprensibilità
  • movimenti ridotti di lingua, labbra e mandibola
  • linguaggio scandito
  • voce nasale
  • raucedine
  • respiro debole
  • perdita di saliva dalla bocca